“Testimoni inconsapevoli” e il diritto all’informazione – Oggi a Più Libri 2018
On dicembre 6, 2018 | 0 Comments

06/12/2018.  L’articolo 19 della Dichiarazione Universale dei diritti umani, che questa mattina condividiamo con i nostri lettori, si riferisce a un concetto molto ampio che comprende la libertà di parola, di stampa e dunque la libertà di informare e di essere informati. Ogni uomo, indifferentemente dalla sua età e estrazione sociale, ha diritto a ricevere informazioni e a diffonderle con ogni mezzo a disposizione.  L’articolo in questione, infatti, così recita:

Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere. 

Il libro di oggi, ispirato a questo articolo, è TESTIMONI INCONSAPEVOLI del giornalista Alessandro Forlani. Un saggio che analizza i 55 giorni del sequestro di Aldo Moro attraverso la vulgata e le sue contraddizioni, le tante verità emerse in quaranta anni tra indagini e Commissioni e le testimonianze di quanti erano a conoscenza della trattativa per la liberazione del segretario della DC.
Come si svolsero in concreto i fatti? Chi sa non parla. A raccontare quello che hanno vissuto sono solo i testimoni inconsapevoli, i soldati semplici, quelli che conoscono solo una piccola parte della storia.
Ne parliamo oggi pomeriggio con l’autore e Filippo Ceccarelli e Pasquale Chessa a Roma, nell’ambito di Più Libri. Vi aspettiamo alle 17,30, presso il Roma Convention Center “La Nuvola”, Sala Giove.

 

 

Leave a reply