Un estratto da “Cercando Zeno a Trieste” di Alessandro Del Prete
On Luglio 9, 2024 | 0 Comments

09/07/2024. “Tutte le sere le rimboccava le coperte, si sedeva accanto al letto e le raccontava la trama di un romanzo per farla addormentare. Non aveva bisogno di attingere a ogni libro per raccontarle: Antonio ne custodiva gli intimi ricordi, quelli più preziosi e rari che di solito si riservano per sé, in un grosso diario dalla copertina in pelle color vino nel quale da sempre appuntava ogni libro che leggeva, e dove con indefessa solerzia annotava le frasi che riteneva più profonde e significative. Perché per lui le storie rappresentavano fin da bambino dei fratelli eterni, dei compagni di vita. E quando sarebbe cresciuta, sarebbe stato lo stesso anche per Sofia”.

Il brano che avete letto è tratto dal romanzo di Alessandro Del Prete dal titolo Cercando Zeno a Trieste, e ci mostra il fortissimo legame tra la protagonista Sofia e l’adorato papà Antonio, legame creato dalla più tenera infanzia grazie all’amore per i libri. E proprio grazie all’amore per i libri e la cultura nascerà un rapporto speciale non solo tra padre e figlia ma anche tra Sofia e Zeno, l’amico del cuore, con cui Sofia condividerà passeggiate e ricordi alla scoperta di una Trieste unica. Un romanzo che invita a scoprire la città e le sue tradizioni e segreti tra parchi, piazze e palazzi.

Con il patrocinio di #IoTifoSveva

Leave a reply