promo

Il barbiere zoppo 1969, una ragazza, la scoperta della Resistenza

di: Marchitelli Gino

Prefazione di Daniele Biacchessi
Introduzione di Lidia Menapace
Presentazione di Nicoletta Dosio

Marche, 1969. Una ragazza intraprende un misterioso viaggio alla ricerca delle sue radici, durante il quale scopre, attraverso gli affetti ritrovati, i valori della Libertà, della Resistenza, della lotta contro il nazifascismo ed entra in contatto con i movimenti pacifisti, politici e sociali del 1968-69. L’incontro con il nonno ritrovato, Aurelio, mette Lidia, la giovane, di fronte all’orrore dei campi di sterminio nazisti e ai rigurgiti di un nazifascismo con cui l’Italia non ha mai voluto fare i conti. Tratto dall’incrociarsi di più storie vere, questo libro racconta due generazioni in lotta: quella dei giovani partigiani del 1943-45 e quella dei movimenti giovanili sessantottini. Una storia italiana lunga un trentennio scritta con tratto magistrale.

Questo libro è “lo scatto fotografico di un Paese che non ha memoria e che non riesce a costruire un futuro”. (Daniele Biacchessi)

Con Marchitelli “il passato ridiventa vivo e quotidiano; non solo doverosa memoria, ma bussola per il presente e per il futuro”. (Nicoletta Dosio)

“Se vorrete conoscere la Resistenza e una scrittura che non la tradisce narrandola, e se la volete proporre ad altri, questo è il libro che vi serve”. (Lidia Menapace)

16,00 13,60

quantità

ISBN: 9788868611101
Collana: Collana GrandAngolo
Caratteristiche: Formato cm 14,5x21,5, copertina plastificata a colori, filo refe
Anno di pubblicazione: 2015
Numero di pagine: 282
Scarica l'Introduzione del libro
Autori: Marchitelli Gino