• img-book

    Zarzana Francesco

promo

Il cimitero dei pazzi I quattromila dimenticati di Cadillac

di: Zarzana Francesco

Prefazione di Michel Bénézech
Conclusioni di Angelo Lallo

Aquitania. Cadillac sur Garonne. Un paese di poco più di duemila anime ospita dagli inizi del Novecento un cimitero in cui riposano quattromila “alienati”, malati di mente, quasi tutti senza identità. La storia del cimitero si intreccia con quelle dell’adiacente ospedale psichiatrico e del castello-prigione e con il triste destino della giovane Marguerite B. e di Osvaldo, fuggito con la famiglia dall’Italia che diventava fascista. Poi, durante la seconda guerra mondiale, quasi 45.000 internati morirono in tutta la Francia sotto il governo filo-nazista di Vichy…

Per la prima volta un libro racconta i misteri del “cimitero dei pazzi”, diventato oggi monumento nazionale francese. Attraverso le sue croci è possibile ricostruire la storia dell’Europa e dei movimenti delle popolazioni del XX secolo.

“I sepolti nel cimitero di Cadillac – mai reclamati perchè mai esistiti – non sono altro che scorie di un modello sociale da interrare per sempre. Una grande ‘fossa comune’, sebbene ordinata, con quattromila persone abbandonate, inesistenti come inesistenti sono state le loro vite, non meritevoli neanche di una sepoltura in un luogo pubblico con la pietà dovuta a persone che nulla hanno ricevuto dalla società”. (Angelo Lallo)

11,00 9,35

quantità

ISBN: 9788889602829
Collana: Collana iSaggi
Caratteristiche: Formato cm. 15x21, copertina a colori plastificata opaca, filo refe
Anno di pubblicazione: 2011
Numero di pagine: 128
Scarica la Scheda del libro
Scarica la Postfazione del libro
Autori: Zarzana Francesco