“Il Passo della Morte”, incontro domani a Genova
On marzo 14, 2019 | 0 Comments

14/03/2019. “Dopo la guerra, l’idea dell’abolizione delle frontiere si fa strada. Il 28 dicembre 1952 a Ponte San Luigi si tiene una grande manifestazione alla presenza di Paul-Henri Spaak, uno dei padri fondatori dell’Europa. Le foto in bianco e nero un po’ sbiadite ci mostrano i manifestanti provenienti da Ventimiglia mentre corrono gioiosamente verso la sbarra che divide i due Paesi, facendo finta di voler, seppur pacificamente, invadere la Francia. Brandiscono cartelli che dicono: “Viva gli Stati Uniti d’Europa!” o “Aboliamo le frontiere!”. Per raggiungere quest’ultimo obiettivo, ci vorranno però ancora degli anni. Dal 1945, la rete dei sentieri è comunque tornata a svolgere la funzione divenuta ormai tradizionale. Tra i primi a passare, ci sono minatori siciliani che hanno atteso invano la riapertura delle zolfare isolane. Sanno che le miniere di carbone francesi ricercano manodopera e vogliono raggiungerle, anche clandestinamente. Il film Il Cammino della Speranza (1950) di Pietro Germi, che vede Raf Vallone nel ruolo principale, illustra bene le loro vicissitudini. Poi, sarà la volta di altri italiani, di jugoslavi, di curdi, di maghrebini e così via fino ai nostri giorni.”

Con queste parole lo scrittore e storico Enzo Barnabà traccia uno dei momenti della storia contemporanea del Passo della Morte, frontiera delle Alpi Marittime tra Italia e Francia, in Il Passo della Morte. Storie e immagini di frontiera tra Italia e Francia. Il libro, accompagnato dalle illustrazioni di Viviana Trentin, è un affresco di storia lungo secoli, in un continuo ripetersi di vicende umane.

 

Vi invitiamo alla presentazione che si terrà venerdì 15 marzo a Genova, presso la libreria Feltrinelli, via Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, 18/20/22/24 R, ore 18,00.

Leave a reply