“Il pesce è finito” per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione – 16 ottobre
On Ottobre 16, 2021 | 0 Comments

16/10/2021. “Il cibo che scegli e il modo in cui lo consumi hanno ripercussioni sulla tua salute e su quella del nostro pianeta. Il che si riflette sul funzionamento dei sistemi agroalimentari. Dobbiamo costruire un futuro con sufficiente cibo nutriente e accessibile a tutti. Unisciti al cambiamento”.

Queste righe sono state pubblicate dalla FAO in occasione della celebrazione il prossimo 16 ottobre, della Giornata Mondiale dell’Alimentazione.

Abbiamo scelto di ricordare questa giornata, una delle più sentite tra le tante giornate mondiali promosse dalle Nazioni Unite e dalle agenzie collegate, con il libro del naturalista e divulgatore Gabriele Bertacchini dal titolo Il pesce è finito. Lo sfruttamento dei mari per il consumo alimentare. Cosa si nasconde dietro il pesce che arriva sulle nostre tavole? Di quanto i nostri mari e gli oceani sono diventati più poveri a causa delle attuali politiche della pesca?

Gabriele Bertacchini risponde a queste fondamentali domande prendendoci per mano e portandoci a bordo dei grandi pescherecci, sotto la superficie dell’acqua e negli allevamenti industriali, svelandoci scomodi “segreti”.

Ne scaturisce un viaggio tra storici e moderni attrezzi di cattura, dati impietosi, avvenimenti di cronaca e splendide specie viventi che stanno diventando sempre più rare.

Un libro per diventare consumatori più consapevoli e fare le scelte migliori, per noi, per il mare, per la Terra. Un libro per dire: “Cogliamo i piccoli e grandi segnali che il mare ci invia. Osserviamo. Guardiamoci dentro e adattiamoci alle sue esigenze, al suo respiro. Sentiamoci parte di qualcosa di più grande.

Fermiamoci per un istante, ascoltiamo quello che il mare ha da dirci”. (Umberto Pelizzari).

Con il patrocinio di Oceanus

Leave a reply