La ricerca della normalità, “Brest”, di Antonella Roncarolo
On Gennaio 15, 2021 | 0 Comments

15/01/2021. “Janusz era andato a vivere all’inizio di giugno nella casa di Vida, voleva sposarla subito. Non poteva prevedere nulla del loro domani; sebbene anche il più banale dei sogni era diventato irrealizzabile, desiderava sopra ogni cosa vivere anche solo per un momento con la certezza di un legame, l’unica realtà in un mondo senza certezze. Vida non era d’accordo, ma alla fine era riuscito a convincerla. Forse anche lei aveva accettato di sposarlo solo per afferrare l’oggi, in assenza di un futuro, o per rendere felici gli unici affetti che aveva: sua sorella Lena, padre Joseph e il professore che le aveva fatto da padre.
Vida e Janusz si sarebbero sposati perché in un mondo normale è quello che fanno le persone che si amano”.

Con questo brano, tratto dal romanzo storico Brest. Resistenza e canti di libertà nella Polonia in fiamme, scritto da Antonella Roncarolo, entriamo nella dimensione privata di una giovane coppia polacca di fine anni ’30, alla vigilia della seconda guerra mondiale. La grande storia sta per entrare in scena con avvenimenti che sconvolgeranno il mondo travolgendo tutto quello che è stato il passato.

Brest è un romanzo appassionante, ricco di sentimenti forti quali coraggio, onore, amore per la patria, disperazione, speranza. La guerra sconvolge gli animi, arma i cuori, accelera i tempi naturali delle relazioni, esaspera le emozioni. Non c’è tempo per innamorarsi, per stringere dei veri rapporti amicali, per piangersi addosso. Quello che bisogna fare è resistere, combattere, mettere a repentaglio la propria vita per una Polonia libera e indipendente.

Leave a reply