Oggi a Roma un ricordo del prof. Matvejevic –
On febbraio 23, 2018 | 0 Comments

23/02/2018. “Che può dire oggi un vecchio scugnizzo che è stato amico del mosta­rino per una vita intera o quasi? – si chiede lo scrittore Giacomo Scotti, amico fraterno del prof. Predrag Matvejevic Ci conoscemmo quando lui faceva il soldato di leva a Fiume nei lontani anni della giovinezza, e non si con­tano più i libri che ci siamo scambiati negli ultimi trenta-quarant’anni, un periodo nel quale ci siamo sempre trovati a percorrere le medesime strade anche nell’arcipelago degli ideali politici. Si veniva dalla sinistra democratica; abbiamo continuato sulla strada della sinistra democratica, lontani dal radicalismo, dai dogmi e, soprattutto, dalle ideologie illiberali e totalitarie. Sempre fedeli agli ideali umanitari, della solidarietà con gli oppressi e i più deboli, con le minoranze etniche, linguistiche e di altra specie, perseguitati anche per questo. Matvejević è rimasto fedele a tali ideali fino alla morte. Oltretutto era un uomo di grande bontà.”

A un anno di distanza dalla scomparsa del prof. Matvejevic vi invitiamo all’incontro a lui dedicato dal titolo “I nocchieri delle parole” organizzato dall’associazione LIPA. L’iniziativa si tiene oggi a partire dalle 18,00 a Roma, presso lo Spazio Curva Pura (Via G. Acerbi 1/a). Partecipano lo scrittore ed editore Luca Leone, la traduttrice e poetessa Anita Vuco, il giornalista del Manifesto Tommaso Di Francesco e Fatima Neimarlija, presidente dell’associazione “Bosna u srcu”. Modera l’incontro Ksenija Fonović, dell’associazione LIPA.

Segue un assaggio musicale a cura di YVA&Toy George.

Leave a reply