• img-book

    Ceresa Massimo

promo

Sopravvivere nella Russia di Stalin e di Putin

di: Ceresa Massimo

Prefazione di Elena Dundovich
Introduzione di Massimo Bonfatti
Postfazione di Anna Zafesova
Autore: Massimo Ceresa

Le purghe staliniane, la caduta dell’Unione Sovietica e l’ascesa al potere degli oligarchi amici del nuovo padrone del Cremlino fanno da sfondo alla tragica vicenda personale di Vasilij Arkadič e Andrej Vital’evič, nemici all’ombra di giochi di potere immensamente più grandi di loro.
Una cavalcata lunga mezzo secolo all’insegna dell’arbitrio e dell’ingiustizia per ritrovarsi, vecchi, a parti invertite, con il carnefice per la prima volta dalla parte della canna del fucile e il “clown”, lo “spione”, dalla parte del grilletto.

“Un libro intenso per riflettere su alcune vicende chiave della storia sovietica e russa degli ultimi cinquant’anni, da Stalin a Putin, spesso ancora, purtroppo, non abbastanza conosciute in Italia”. (Elena Dundovich)

“I giovani russi, cresciuti (quasi) senza più il comunismo, si ritrovano oggi ad affrontare gli stessi dilemmi: la paura, la scelta di schierarsi o nascondersi, la tentazione del compromesso, il timore di mettere a rischio i propri cari. Quasi una maledizione che si ripete per ogni generazione di russi…”. (Anna Zafesova)

“Questo libro ha una forte valenza: ci ricorda come le storie che si sovrappongono, le inflessioni cirilliche dei nomi e dei cognomi, non sono nient’altro che l’espressione d’una realtà più universale: ci dice che laddove sussistano violenze e violazioni dei diritti umani, la storia non procede. Avanza solamente l’illusione d’un progresso che, in ogni momento, può essere spezzato dal Vladimir Vladimirovič di turno”. (Massimo Bonfatti)

10,00 8,50

quantità

ISBN: 9788897016861
Collana: Collana Orienti
Caratteristiche: Formato cm 14,5x21,5, copertina plastificata a colori, filo refe
Anno di pubblicazione: 2013
Numero di pagine: 96
Scarica la Scheda del libro
Scarica la Prefazione del libro
Autori: Ceresa Massimo