“Il Paese che uccide le donne” per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
On Novembre 22, 2021 | 0 Comments

22/11/2021. “Il Messico è un Paese malato di ma­chismo e violenza. Un Paese con un contesto sociale, politico e sociale miserabile. E a pagare il prezzo più alto sono sempre le donne. Di­ventate invisibili. Si possono calpestare. Violentare, seviziare. Torturare, uccidere. Massacrare. Senza che nessuno alzi un dito in loro difesa. Ve­dete quelle ragazze? Pensate che tutte, stasera, torneranno a casa? Non è detto. Magari qualcuna verrà rapita alla fermata dell’autobus o lungo la strada. Qualcun’altra stuprata dall’autista a fine corsa. O da qualche altro balordo. E di loro non si saprà più nulla. A chi potrebbe toccare? A quella con la coda di cavallo? A quell’altra con i jeans attillati e la felpa nera? Essere donna, a Ciudad Juárez, è un inferno”.

“Ma chi c’è dietro tutti questi femminicidi?”.

“Narcos, serial killer, bande che sfruttano la prostituzione e perfino trafficanti di organi. Sono tante le piste seguite dagli inquirenti. Ma sono voci che si perdono nella stessa sabbia del deserto dove vengono sepolti i corpi”.

Il dialogo che avete letto tratteggia la terribile situazione delle donne in Messico, la cui vita non ha lo stesso valore di quella di un uomo, come racconta il nostro autore Giuseppe Carrisi nel libro dal titolo Il Paese che uccide le donne, da cui abbiamo estratto questo brano per ricordare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Vi segnaliamo due importanti appuntamenti dedicati a questo libro e al tema trattato, il primo giovedì 25 novembre a Sansepolcro, presso la biblioteca “Giorgio Alberti” dell’ITE “Fra’ Luca Pacioli”, ore 11,00. Premiazione della borsa di studio Angiolino e Giovanni Acquisti, sarà presente l’autore. Secondo appuntamento venerdì 26 novembre a Bologna, in occasione della campagna “16 giorni di attivismo contro la violenza di genere” promossa da Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Vi aspettiamo all’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna, sala Ulisse, via Zamboni 31, ore 16,30. La presentazione del libro sarà seguita dalla terza edizione del Premio Internazionale “Humanitates”, che quest’anno premierà Marisela Ortiz Rivera, psicologa e insegnante, attivista messicana dei diritti al femminile e presidentessa di “Nuestras Hijas de Regreso a Casa” (“Le nostre figlie di ritorno a casa”), associazione di familiari e amici delle donne uccise e scomparse a Ciudad ]uárez. All’evento saranno presenti: Giuseppe Carrisi, Mirko Degli Esposti, Cristina Demaria, Chiara Elefante, Simona Lembi, Silvia Mazzaglia, Rita Monticelli, Riccardo Noury, Marisela Ortiz Rivera, Anna Pramstrahler. L’accesso è condizionato al possesso della certificazione verde COVID-19 in corso di validità, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Leave a reply